lunedì 24 febbraio 2014

Malesia


E dopo la Thailandia, si ritorna in Oriente..con un bel giro in #Malesia: #Kuala Lumpur, #Melaka, #Taman #Negara (la foresta), #Cameron #Highlands (montagna), isola di #Langkawi (mare delle Andamane).
Ho attraversato diversi paesaggi , dalla città al mare alla montagna ed ancora i ricordi sono vivi dentro di me soprattutto l’esperienza all’interno della foresta (indimenticabile)
Atterro nella capitale #Kuala #Lumpur: grande città, moderna per certi versi, molto bella ma la cosa che mi ha affascinato di più è stato...il tanto verde che la circonda: parchi, aiuole, giardini in ogni angolo.  Strade, cemento ma tanto, tanto verde che ti fa dimenticare di essere in una città caotica.

kuala lumpur - malesia
kuala lumpur - malesia
kuala lumpur - malesia



Soprattutto se si va nel quartiere malese Kampung Baru , a mio avviso il più bello ed emozionante: stradine semplici, silenziose, casette in legno tra le palme, profumi di cibo nell’aria…E mentre ci si perde in queste in queste stradine si trovano bancarelle di crepe che loro preparano farcendole con del semplice zucchero di canna…è proprio questa semplicità che mi ha affascinato. Sicuramente il quartiere più suggestivo.
Ho dormito in un hotel sulla via di Jalan Alor , famosa per i tanti ristoranti e bancarelle di cibi che si susseguono: la loro tradizione vuole che si mangia per strada, soprattutto pesce a volontà  seduti su tavoli di plastica.
In una di queste bancarelle/ristorante, una mattina uscita dall’hotel, trovo una scimmia che tranquillamente mangiava seduta su un tavolo….ovvio che la prima cosa che a noi occidentali viene in mente è “la scarsa igiene”, ma per loro è semplicemente un animale con il quale convivono perché la scimmia la trovi ovunque come qui si trovano i cani e gatti.

scimmia malesiana

Dal caldo afoso della città sono poi passata al freddo della montagna: Cameron HIghlands famosa per la coltivazione delle fragole e thè…la cittadina è piccola ma con tutte le comodità. Ma il bello è proprio il paesaggio che si attraversa per arrivarci: strada di montagna, comunque contornata da vegetazione folta da un lato e distese di fragole e thè dall’altro e ogni tanto bancarelle isolate nei boschi che vendono i loro prodotti.

cameron highlands - malesia


Poi, arrivo a Taman Negara, la giungla malesiana ….ed entro in un’altra dimensione. Si può arrivare sia via terra che via fiume….io ovviamente ho scelto la via di 3 ore di attraversata del fiume…si riesce a vedere tutto il paesaggio, animali di vario genere..e poi si riesce anche a dormire perché il cullare della loro barchette (lunghe e basse) e il silenzio ovattato intorno concilia molto il sonno.


taman negara - malesia
Sono molto organizzati per il turismo ma il Taman Negara non è fortunatamente così turistico…anzi tutt’altro.  Hanno conservato l’aspetto naturale di questa grande riserva  pur rendendola accessibile al turista.
taman negara - malesia
Le cose che mi hanno affascinato sono state tantissime che averci passato solo 2 notti.. non è bastato…consiglio di più; si possono fare e vedere  tante cose, escursioni, rafting, passeggiate notturne, prendere semplicemente il sole …
Qui, il regno della flora e della fauna, tutto è in grandi dimensioni: piante che sembrano alberi, alberi che non riesci a vedere dove terminano, formiche o insetti di proporzioni sbalorditive.  E quando ti trovi a passeggiare ti immergi in questa natura così emozionante che dimentichi qualsiasi cosa…

pianta del taman negara

Per non parlare del safari notturno in Jeep: è vero che è difficile vedere gli animali, ma sentire quei rumori intorno, nel buio che ti avvolge e sentirti comunque osservata da non sai cosa…beh vi assicuro che è entusiasmante come vedere una tigre, e l’adrenalina ti sale parecchio…

radice di albero del tana Negara
     
Canopy walking - taman negara













E poi dopo tante emozioni.....mare...Langkawi…spiagge bianchissime caraibiche ma con colori diversi dai caraibi. Anche qui persiste la rigogliosa vegetazione che si riflette sulle acque cristalline donandogli un color smeraldo. Un altro "paradiso terrestre"...

Langkawi
Langkawi



Dal 1986 è stata dichiarata zona franca quindi richiama un numero sempre maggiori di turisti che si recano qui anche solo per acquistare alcolici a prezzo basso... Eh si, si possono consumare tranquillamente alcolici nonostante il Paese è prettamente musulmano.
Langkawi è un'isola molto grande e con tante cose da fare e tante bellezze naturali da vedere...ogni angolo vi lascerà senza fiato !


Che dire...un viaggio doppio WOW !!!



Il viaggio è come il matrimonio. Il metodo sicuro perchè vada male è pensare di poterlo controllare.

                                                                                                                                      John Steinbeck

2 commenti:

  1. terima kasih sabrina, cantik! (Arnaz & Saliza of Nazvilla Cottage Sepang)

    RispondiElimina
  2. Non ringraziare me, è il vostro Paese che è splendido e la gente ancora di più :-)

    RispondiElimina