martedì 5 marzo 2013

Viaggio a Mikonos - isole Cicladi


Anche Mykonos, come Sharm El Sheikh,  è stata la meta di ben due miei viaggi…vissuta in due modi diversi…
L’isola della trasgressione….sicuramente negli anni 80 era l’isola dei gay per eccellenza  e di persone adulte, poi nel tempo è cambiata: più eterogeneità e più giovani.
Per chi non c’è mai stato, la prima volta che si sceglie Mykonos è comunque per il divertimento più assoluto (molto famosa per questo) e siete sicuramente al posto giusto :-)
La mia prima volta a Mykonos è stato per 2 settimane (dopo la prima mi ci è voluto qualche giorno di recupero per proseguire la vacanza). Perchéèè??? Perché si tengono degli orari impossibili giorno dopo giorno.

Mulini di Mykonos



Prima di tutto: “attenzione a non perdervi “…L’isola fu costruita per ingannare i pirati ma….anche noi vi assicuro! ….perché solo dopo una settimana comincerete a capire dove siete e dove dovete andare :-) : quelle stradine, quei vicoletti che di giorno hanno una forma e di notte ne hanno una completamente diversa…ma abbandonatevi comunque ai vostri istinti e percorrete senza meta quei vicoli pieni di colori, di vita, di profumi perché ne vale la pena.
La mattina (tarda) o meglio nel pomeriggio ci si gode a pieno quelle splendide spiagge immense, bianche con sabbia fine, e quel mare blu che ti invita proprio ad entrare (attenzione perché l'acqua si fa subito alta e anche ad agosto risulta essere un pò freddina). Si rimane in spiaggia fino al tramonto per l'aperitivo: musica a tutto volume (che in realtà inizia già dal primo pomeriggio) e discoteca prima di cena. 

Spiaggia di Super Paradise



Poi si torna in centro, si cena (ovunque vi fermiate si mangia bene – attenzione solo perché Mykonos è abbastanza cara). Dopo cena, tutte le stradine si riempiono di luci, musica e diventano praticamente delle discoteche: si entra gratuitamente, si beve se si vuole, si ascolta musica e si balla fino alla mattina dopo. Io di solito consiglio sempre di stare a dormire in centro perché così la sera girate a piedi senza il problema di guidare e di giorno ci si muove anche tranquillamente con i mezzi pubblici per andare in spiaggia.
E a questi ritmi tutti i giorni della vacanza...
                                                                                                    …Che viaggio !!!!

La mia seconda volta invece è stata una vacanza in una Mykonos diversa , o meglio , ho cercato delle esperienze diverse.  E’ vero che Mykonos è l’isola del divertimento sfrenato ma se desideri puoi fare molto altro anche nei periodi di altissima stagione…goderti le spiagge di mattina (meno affollate) preferendo magari quelle meno frequentate da giovani e musica; passeggiare per i vicoletti prima di cena dove percepisci un’aria molto romantica, fare addirittura escursioni culturali. Si perché tutti conoscono Mykonos ma pochi conoscono Delos, una delle più piccole isole delle Cicladi a ca. 30 mn. da Mykonos, denominata la “culla di Apollo” che in realtà è solo un sito archeologico oggi patrimonio dell'umanità dell' UNESCO. 

Delos



Sembra risalga al 3.000 A.C. e conserva il suo stato molto simile all'originale. Non ci si pernotta: solo gli archeologi possono dormirci. E’ molto suggestivo vedere le rovine del sito quando ci si avvicina con la barca.  Ma è ancora più suggestivo stare sull’isola (è come tornare indietro nel tempo). Approfittate di una giornata poco ventosa per questa escursione perché la mia è stata un’avventura da dimenticare visto che c’era parecchio vento :-(
Insomma una stessa località vista da due nuovi occhi...
Perchè, come già dissi nel mio primo blog:

Il vero viaggio di scoperta non consiste
  nel cercare nuove terre e nuovi luoghi,
  ma nell'avere nuovi occhi"
                                        Marcel Proust



Nessun commento:

Posta un commento